MimmaMà all’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli

Inaugurata una stanza per l'allattamento nella patologia neonatale dell’Ospedale Sant'Andrea di Vercelli, intitolata al dott. Sandro Provera - ex primario della struttura scomparso alcuni mesi fa.

La moglie del dott. Provera - Rosy Beltarre - insieme ad alcuni amici hanno scelto di donare all'Associazione ABIO di Vercelli due poltrone MimmaMà, specifiche per l’allattamento, per arredare la stanza, allestita con tenerezza e amore dal personale infermieristico e dai volontari ABIO, offrendo così il massimo comfort e funzionalità alle mamme del reparto. La stanza è stata inaugurata in occasione dell'arrivo del primo campione di latte materno proveniente da Novara: ora tutte le mamme potranno donare all'ospedale il loro latte in eccesso, bene assolutamente prezioso per i bimbi nati prematuri. “Credo davvero – ha detto la signora Provera – che nel raggiungimento di questo obiettivo ogni aspetto sia stato valutato con tanta cura e passione, ma soprattutto con tanto cuore e di tutto ciò non posso che essere felice”.

Il direttore amministrativo Adriano Picco ha commentato: "Pensare di intitolare la patologia neonatale a chi, come il dott. Provera, ha dedicato la sua vita e il suo impegno professionale ai neonati, in particolare quelli prematuri è il gesto più naturale, ma soprattutto più giusto che potessimo fare. Siamo felici che da oggi la nostra patologia neonatale porti il suo nome. A nome della Direzione Generale ringrazio la signora Provera perché questo suo gesto rappresenta per noi un importante aiuto per rendere i nostri reparti più umani".

Leura srl è lieta che la sua poltrona MimmaMà - unico dispositivo medico specificatamente studiato per sostenere mamma e bambino in tutte le posizioni di allattamento al seno - sia stata scelta per un progetto così speciale e sentito al fine di garantire comfort, funzionalità ed emozionalità a tutte quelle mamme che decideranno di sostenere chi come loro attraversa un periodo speciale della propria vita.

Posted in Senza categoria.